Assicurazione viaggio: tutto quello che volevi sapere

Le assicurazioni viaggio sono coperture assicurative che possono tornare molto utili nel caso in cui, nel corso di una vacanza o di una trasferta di lavoro, ci si ritrovi alle prese con una situazione di emergenza. Per esempio, di tipo sanitario: si pensi che negli Stati Uniti il costo medio di un trasporto in ambulanza è compreso, a seconda dei casi, tra i 39 e i 51mila euro, mentre per lo stesso servizio alle Isole Canarie si può spendere una cifra che va da un minimo di 14 euro a un massimo di 18mila euro. Ebbene, se si è assicurati, quei costi vengono poi risarciti dalla compagnia (fermo restando che nessuno spera di aver bisogno di un’ambulanza mentre si trova all’estero); ma se non si è assicurati, oltre al danno della malattia o dell’infortunio c’è pure la beffa di una spesa quasi assurda.

Le polizze di assicurazione viaggio, comunque, non coprono unicamente gli imprevisti di carattere sanitario: a seconda del prodotto per cui si opta, si può richiedere una copertura per la sostituzione di beni che sono stati rubati o che sono andati perduti nel corso del viaggio, ma anche un servizio di assistenza e di emergenza attivo a qualsiasi ora del giorno e della notte. Ancora, è possibile scegliere una copertura assicurativa per la responsabilità personale, che si dimostra utile se si viene citati dopo aver provocato un incidente a una proprietà o a una persona, mentre la copertura per la cancellazione di un viaggio permette di ottenere un risarcimento se si è costretti ad annullare un volo, per esempio a causa di un lutto. Oltre a ciò, è consigliabile prendere in considerazione anche le coperture supplementari che vengono messe a disposizione per attività che di solito non rientrano nelle politiche standard: per esempio, gli sport estremi.

Ma quali sono gli aspetti di cui ci si deve preoccupare prima di sottoscrivere una polizza viaggio? Il primo suggerimento è, naturalmente, quello di mettere a confronto le varie proposte, verificando le tariffe di diverse polizze e paragonando le offerte che si possono trovare anche online. Le compagnie online mettono a disposizione un preventivo in tempi rapidi e in modo gratuito: è facile richiederne tre o quattro in modo tale da individuare quello più conveniente. Ciò che conta è ricordarsi sempre di verificare la copertura che viene garantita, dando uno sguardo alle condizioni applicate e alle clausole inserite: non è difficile intuire che meno una polizza è costosa e minori sono le coperture disponibili.

Anche un’occhiata alle opinioni su Internet può essere decisiva, sia per capire quali siano le coperture di cui non si può proprio fare a meno, sia per comprendere quali siano le compagnie più affidabili. Non bisogna pensare, inoltre, che un’assicurazione viaggio sia necessaria solo se ci si reca negli Stati Uniti o solo se si è diretti in Paesi potenzialmente pericolosi in Asia o in Africa (dalla Somalia allo Yemen, dall’Iraq al Congo, e così via): anche chi si sposta in Europa dovrebbe pensare di sottoscriverla, per non essere costretto a sborsare cifre esagerate per trattamenti di emergenza.