Candidosi maschile: le cause e i migliori consigli pratici per la cura

Le cause delle candidosi

Le difese immunitarie basse. Un abbassamento delle difese immunitarie è una delle possibili cause della candida al pene. Queste si possono abbassare in seguito a una malattia infettiva, come può essere l’influenza, e all’uso di farmaci compresi anche quelli cortisonici.

Lo stress. Una delle principali cause che sta alla base dalla candida al pene è lo stress. Moltissimi uomini spesso sono ossessionati dal lavoro e hanno alterazioni della flora intestinale per questo motivo, fattore che aiuta la proliferazione del lievito della candida. Inoltre chi lavora troppo, spesso mangia male, altro fattore che contribuisse alla proliferazione e a creare un ambiente favorevole al fungo.

Una dieta sbagliata. Chi consuma troppi cibi spazzatura cioè poco nutrienti, ricchi di zuccheri e farine raffinate rischia di avere la candidosi.

Trasmissione sessuale. È sbagliato pensare che gli uomini siano immuni dalla candida a trasmissione sessuale poiché può essere una causa del contagio. L’unico modo per bloccare la trasmissione di malattie sessuali come questa è usare il condom; pillole, cerotti, spirali, coito interrotto etc. non sono efficaci da questo pinto di vista.

Alcool, droga e fumo. I tre soliti sospetti sono presenti tra le cause dalla candida. L’abuso di uno dei questi tre elementi può da solo portare alla candida al pene, la presenza di questi abusi da sola indica sempre uno stile di vita scorretto e non bilanciato che ha ripercussioni su tutto l’organismo, a partire dalla flora intestinale e dalle difese immunitarie che vengono fortemente compromesse.

I migliori consigli partici

Oltre alla terapia che prescrive il medico o meglio ancora l’andrologo, è bene adottare anche alcuni di questi consigli che aiutano la cura. I farmaci agiscono principalmente sui sintomi che appaiono a livello locale ma va capito fino in fondo che il fungo della candida si espande in ogni zona del corpo perché la sua rete di colonie micotiche arriva ovunque. Oltre all’assunzione degli antibiotici, all’uso di lavande etc. è bene modificare la propria dieta evitando di assumere cibi cosiddetti spazzatura perché poco nutrienti e ricchi di zuccheri, lieviti e con farine raffinate. È meglio preferire prodotti integrali; infatti i cereali integrali fanno molto più bene all’intestino come la frutta e la verdura, ricche di fibre e nutrienti. Anche un’idratazione adeguata è di grande aiuto. Tisane contenenti la curcuma sono oggi molto diffuse in commercio e si trovano in tutti i supermercati: aiutano l’idratazione e la curcuma è ottima in questi casi perché aiuta a rafforzare il sistema immunitario.

Altri consigli pratici per curare la candida al pene sono quelli di preferire biancheria intima di cotone che minimizza il prurito e il bruciore. Inoltre, sarebbero da evitare indumenti stretti e che non lascino respirare la zona. Ai jeans è meglio prediligere pantaloni in tessuti naturali che lascino respirare la zona dei genitali.  Fermenti lattici, aglio, gel di calendula, gel di aloe sono altri rimedi naturali che possono aiutare a ristabilire una corretta flora intestinale che controlli la proliferazione eccessiva del fungo deal candida.