Come pulire i tappeti in modo efficace

Il tappeto è un capo sottoposto a una dura vita dato che è calpestato di continuo e maltrattato, perciò si rovina e si sporca facilmente. Periodicamente è bene lavare il tappeto, meglio se portarlo in lavanderia per il lavaggio tappeti Roma, ma si può anche provare ad agire da sole a patto di essere pronte a fare un po’ di fatica. Ecco alcune soluzioni per prendersi cura del tappeto.

Pulizia settimanale

È bene, una volta in settimana o anche due, passare bene l’aspirapolvere sul tappeto per eliminare lo sporco che si è depositato sopra. La polvere nel tappeto crea un ambiente favorevole agli acari e i bambini che ci giocano sopra possono avere degli attacchi allergici. Invece dell’aspirapolvere, è possibile passare una scopa di saggina. Un consiglio è mettere del borotalco sul tappetto e poi aspirarlo o spazzarlo via con tutta la sporcizia che ha attirato a sé.

Lavare il tappeto

Il detergente per lavare il tappeto si cera mescolando insieme alcuni ingredienti che è facile reperire in casa. Si mette in una ciotola di plastica 2 tazze di bicarbonato di sodio e una mezza tazza di scaglie di sapone d Marsiglia, che si possono ottenere grattugiando il solito sapone per il bucato che si tiene in tinello. Poi si aggiunge qualche goccia del proprio olio essenziale preferito. Ci si aiuta con una forchetta per rompere eventuali grumi e pezzi più grossi. Meglio mettersi sul balcone a fare questo lavoro perché ora è il momento di mettere la miscela in un secchio di acqua calda e aceto di vino bianco o di mela e mescolare per bene. Con un panno o una spugna si preleva la miscela che si passa sul tappeto, la si strizza per bene e la si passa sul tappeto.

Eliminare terme e acari

Il lavaggio tappeti Roma eseguito dai professionisti permette di liberarsi una volta per tute degli acari e delle terme ma queste, purtroppo, ritornano ed è necessario eliminarle. Una volta ogni due mesi il tappetto va messo rovesciato in modo che cada tutta la sporcizia.