Cosa vedere a Porto Cesareo: scopri con noi questa stupenda località

Porto Cesareo oggi è una delle più note mete turistiche nel Salento. Ciò che la rende tanto desiderabile dal punto di vista turistico è sicuramente la bellissima spiaggia, lunga ben 17 chilometri e proprio davanti alla spiaggia un arcipelago di isolotti circondati da acqua cristallina e pura. Propria di questo arcipelago è l’Isola dei Conigli, come viene affettuosamente chiamata dagli abitanti. In realà si chiama Isola Grande ed è possibile raggiungerla grazie a un servizio in barca o se il tempo lo permette, nessuno vi vieta di arrivarci direttamente a nuoto. Viene così chiamata perché anni fa venne avviato qui un allevamento di conigli ma oggi, di questi bellissimi animali, non vi è traccia su questo lembo di terra.

Fete un giro anche per il porto. Questa località infatti è ricca di insenature naturali e l’hanno resa perfetta come area portunale già da prima della dominazione romana. Porto Cesareo e Gallipoli erano rivali e quest’ultima distrusse il suo borgo antico, portandolo per diversi secoli all’oblio. Grazie agli scali commerciali del porto riuscì a riprendersi.

Il porto di oggi permette l’attracco solo di piccole imbarcazioni, soprattutto dei pescatori. Le acque qui sono quasi sempre calme. Proprio in queste acque portulali è stato trovato un antico anello fenicio, anfore risalenti all’età romana e quella greca…

Porto Cesareo comunque è una meta di grande fascino, sia per i lidi tra le dune naturali, sia per i tanti villaggi turistici presenti. Non mancano gli hotel, ma anche le case vacanze Porto Cesareo. Per gli amanti, ci sono anche vari tratti di spiaggia libera. Purtroppo se amate il relax e soprattutto odiate la calca di persone, è davvero difficile che le spiagge libere vi soddisfino in alta stagione!

Tante persone arrivano a Porto Cesareo non tanto per stendersi in spiaggia e camminare sulla riva, ma quanto piuttosto per vedere il museo di biologia marina, dove è possibile ammirare delle specie rare di pesci.

Da vedere anche la famosa Torre Cesarea. Ha una pianta quadrangolare e fu realizzata tra il 1568 e il 1570. Nel 1622 però venne distrutta per essere creata di nuovo. Alta 16 metri, è ben visibile alle imbarcazioni anche da diversi chilometri. Proprio sul terrazzo della torre venivano ai tempi disposti i cannoni per potersi difendere in caso di attacchi. La posizione del Salento lo rendeva infatti molto appetibile per i pirati che volevano trovare le ricchezze. Questa torre è molto resistente. Le sue mura sono spesse ben 4 metri. Tutto ciò ha permesso alla torre di restare in ottime condizioni fino a oggi. Oggi viene ancora utilizzata. Dopo un totale restauro è infatti diventata la sede degli uffici della Guardia di Finanza locale.

Torniamo per concludere a parlare del mare di Porto Cesareo. Importante dal punto di vista naturalistico ma è considerato soprattutto un’attrazione importante dal punto di vista turistico. Per decine di metri dalla riva il suo fondale rimane basso. Le acque sono trasparenti e ricordano infatti il mare dei caraibi. Tanti i chilometri di spiaggia che vedono alternare lidi attrezzati e spiagge libere.