Estrattore di succo: benefici e controindicazioni

L’estrattore di succo viene ormai utilizzato da moltissime persone: negli ultimi anni questo apparecchio ha conosciuto un vero e proprio successo e la cosa di certo non ci stupisce. I vantaggi che si possono ottenere con l’estrattore sono infatti diversi ed effettivamente vale la pena averlo in casa. Rispetto alla classica e ormai obsoleta centrifuga, questo piccolo elettrodomestico è in grado di spremere frutta e verdura a freddo, mantenendo quindi intatti tutti i nutrienti utili per la nostra salute. Tuttavia, bisogna considerare le controindicazioni oltre che i benefici di questo strumento e oggi faremo un po’ di chiarezza anche su questo punto.

Vantaggi e benefici dell’estrattore di succo

L’estrattore permette di ottenere numerosi benefici e vantaggi, dunque vale la pena valutare l’acquisto di questo apparecchio che ormai per molte persone è diventato indispensabile. Vediamo prima di tutto perché può rivelarsi utile in casa.

Realizzare succhi ricchi di vitamine e sali minerali

Con questo apparecchio è possibile realizzare dei succhi ricchi di vitamine e sali minerali, che con la classica centrifuga invece si perdono. Questo perché l’estrattore lavora a freddo, non superando gli 80 giri/minuto e quindi non surriscaldando gli alimenti. La centrifuga al contrario raggiunge temperature superiori e così facendo è in grado di produrre il succo più velocemente ma al tempo stesso non mantiene intatte le proprietà nutritive di frutta e verdura. Se volete realizzare delle bevande sane, genuine e soprattutto benefiche per la salute, l’estrattore è quindi indispensabile.

Ottenere molto più succo

Un altro vantaggio dell’estrattore è che, rispetto alla centrifuga, consente di ricavare da frutta e verdura molto più succo: si parla del 20/30% in più. Si hanno di conseguenza molti meno scarti e si utilizzano meno quantità di ingredienti.

Svantaggi e controindicazioni dell’estrattore di succo

L’estrattore di succo offre sicuramente dei vantaggi importanti, ma prima di acquistarlo conviene anche valutare quelle che sono le controindicazioni ed i possibili contro di questo apparecchio. Vediamo dunque cosa conviene sapere.

Troppi zuccheri fanno male

Questo apparecchio è sicuramente utile, ma è bene ricordare che non lo si può utilizzare troppo di frequente perché gli estratti sono ricchi di zuccheri naturali. Questi di certo non fanno male quanto quelli raffinati, ma rischiano di provocare dei picchi glicemici pericolosi quindi è sempre meglio non esagerare con la quantità di estratti che si consumano nell’arco della giornata. Bisogna sempre cercare di mantenere una giusta misura.

L’estrattore va pulito ogni volta che si usa

Un fattore che bisogna sempre tenere in considerazione è che l’estrattore deve essere pulito in ogni sua parte ogni volta che lo si utilizza. Questo comporta una certa perdita di tempo, che conviene considerare. Molte persone infatti acquistano l’apparecchio ma poi non lo usano come vorrebbero per non doverlo pulire ogni volta. È vero che alcuni modelli si possono mettere in lavastoviglie, ma tenete presente che il filtro dovrebbe essere spazzolato a mano per renderlo veramente pulito.

L’estrattore costa più della centrifuga

Gli estrattori hanno un costo più elevato rispetto alle classiche centrifughe, ma questo è uno svantaggio relativo perché le differenze di prezzo non sono così marcate da fare una grande differenza.