Ferie con i debiti: quasi 100 milioni in prestito per andare in vacanza

I prestiti si rivelano spesso davvero molto utili per le persone. Permettono di ristrutturare casa, affrontare meglio problemi di salute, comprare un automobile o semplicemente avere un po’ di denaro da investire così da poter crescere a livello lavorativo. Poi ci sono alcune forme di prestito per così dire “meno utili”, come quelle per andare in ferie.

Secondo le statistiche gli italiani sono molto favorevoli al chiedere dei prestiti per andare a fare una vacanza, a tal punto che quest’anno ne sono stati erogati quasi 100 milioni in prestiti di questo genere. Questo è accaduto nel 2017 e per la precisione i soldi dati per questo motivo sono stati la bellezza di 98 milioni.

Queste statistiche certo, non sono precisissime, tuttavia ci arrivano da comparatori come Facile.it e Prestiti.it. La stima nasce dalle domande di prestito che sono state censite, circa 110mila in tutto. Le analisi portano infatti a offrire a noi delle medie. Sembra che gli italiani siano disposti a chiedere prestiti anche di 5.000 euro da restituire in 3 anni pur di andare in vacanza. La media del 2017 era di 4.140. La media del 2018 invece è di 4.787 euro. E’ perciò salita del 15,6%.

E’ scesa invece l’età media delle persone che sono disposte a fare debiti pur di partire. In un solo anno è scesa di 2 anni e mezzo. Siamo passati dai 40 anni ai 37 e mezzo. Non dobbiamo poi dimenticare che per le piccole somme spesso non c’è nemmeno bisogno di specificare il motivo per cui si chiede il denaro, va da se che i soldi chiesti per una vacanza potrebbero essere molto di più di quelli stimati. Pensate che nel 2016 più del 15% delle persone ha detto che il motivo era viaggi e vacanze. Nel 2017 la stessa motivazione viene data dal 32% delle persone.

Ma è davvero poi così un male? In realtà sappiamo bene che un prestito non viene concesso così facilmente ragion per cui se molti giovani oggi riescono ad averne uno è anche grazie al fatto che lavorano. Le società di credito erogano un prestito solo a chi ha un lavoro stabile oppure a chi ha un garante. Quindi al di là del motivo per cui il prestito personale viene richiesto sappiamo che i giovani riescono a ottenerlo sempre più facilmente. Quasi il 30% dei prestiti personali di questo tipo erogati sono verso persone con un’età compresa tra i 30 e i 39 anni. Si scende al 22% per chi invece ha un’età compresa tra i 40 e i 49 anni.

Non tutti chiaramente sono disponibili a chiedere un prestito per poter andare in vacanza, anche perché sono prestiti che poi ti accompagnano per diversi anni ed è un impegno pagare magari 150€ al mese per tre anni per farsi solo una settimana di vacanza. Ognuno però è vero che sceglie come spendere i propri soldi e per cosa sono anche disposti a indebitarsi!

Antonio di Prestitimag.it