Fornitura luce

Che cos’è il sistema della Carica mensile

Il sistema della Carica mensile è una soluzione scelta da una ridotta selezione di fornitori di luce elettrica sul mercato libero e da una cerchia ancora più ristretta di gestori del gas. Si tratta di un’impostazione pratica, comoda e funzionale, che spinge i consumatori ad adottare comportamenti consapevoli. Di conseguenza queste offerte risultano convenienti per il diverso e innovativo approccio alla gestione e al monitoraggio dei consumi. Nella maggior parte dei casi le fatture di energia elettrica e di gas vengono conteggiate in acconto attraverso una stima arbitraria da parte dei distributori in base ai consumi medi oppure a quelli previsti. Successivamente viene effettuata la lettura dei dati del contatore e quindi si realizza il conguaglio. Con il sistema della Carica mensile è l’utente stesso a decidere autonomamente l’importo delle fatture in acconto a seconda delle proprie esigenze. Al tempo stesso bisogna tenere a mente che le società di distribuzione che adottano questa modalità sono quasi sempre digitali. Di conseguenza è facilissimo monitorare nel corso del tempo l’andamento dei consumi dell’utenza, così da verificare se si rientra nei limiti previsti oppure se li si oltrepassa.

Così si evitano spiacevoli sorprese al momento del conguaglio finale semestrale o annuale. Proprio per questo motivo è bene selezionare al momento della sottoscrizione del contratto un importo che si avvicini il più possibile all’entità dei propri consumi mensili, tenendo conto che le cifre devono essere sempre comprensive dell’IVA. Adottare consumi consapevoli è la soluzione migliore per poter risparmiare non soltanto perché si evitano inutili sprechi energetici, ma anche per la stessa configurazione del mercato. Infatti il settore si caratterizza per essere molto competitivo, tuttavia gli importi in bolletta sono determinati soltanto in una percentuale limitata (35-40%) dai consumi veri e propri. La parte più rilevante delle spese riguarda oneri aggiuntivi, incentivi per l’energia rinnovabile e altre voci, oltre al canone RAI. Di conseguenza la soluzione di scegliere un fornitore soltanto perché garantisce i prezzi più bassi non consente di ottenere risparmi veramente consistenti. Infine è bene valutare l’offerta completa del gestore, non soltanto i prezzi: si devono prendere in considerazione i servizi aggiuntivi, le modalità di sottoscrizione e di calcolo delle tariffe e gli eventuali sconti.

Perché scegliere la fornitura energia Wekiwi

Wekiwi Energia è una società di luce e gas davvero innovativa e presente esclusivamente nel settore digitale: sfruttando le potenzialità del web è riuscita a strutturare in maniera originale il sistema della Carica mensile, semplificando anche il processo di fatturazione in acconto. Innanzitutto i clienti possono scegliere la periodicità di fatturazione, optando tra la soluzione bimestrale, trimestrale oppure quadrimestrale. Quest’ultima modalità è a titolo gratuito, mentre le altre costano rispettivamente 1 e 0,5 euro. La fattura è emessa in anticipo all’inizio del periodo e se al momento del conguaglio i consumi effettivi si avvicinano il più possibile alla Carica scelta, si ottiene lo sconto carica sull’intera spesa. Per spingere gli utenti a un consumo consapevole e garantire una gestione diretta, facile e senza intermediari della propria fornitura, è stato adottato un approccio trasparente e mirato. Grazie all’app Wekiwi e al servizio SelfCare sulla pagina dedicata del sito web aziendale il cliente riesce a monitorare in maniera costante l’andamento dei propri consumi. Al tempo stesso, se si stanno sforando gli importi della Carica mensile, è possibile modificare in pochi secondi le impostazioni di gestione attraverso la propria Area Personale: in questo modo si evita di perdere gli sconti previsti. Inoltre le fatture vengono inviate via e-mail all’intestatario dell’utenza e gli importi sono addebitati direttamente sul suo conto corrente. Start-up di nuova generazione completamente digitale, Wekiwi è presente su gran parte del territorio nazionale grazie a un’estesa rete di distribuzione.

Proprio per la sua connotazione di azienda online il gestore punta verso un rapporto senza intermediari con gli utenti, riducendo al minimo la presenta di call center. Di conseguenza i contatti con i consumatori avvengono attraverso il sito web e il blog collegato, Facebook, le e-mail e l’app. Per spingere i clienti a optare per queste soluzioni Wekiwi ha introdotto la possibilità di usufruire di un ulteriore sconto nel caso in cui non si contatti la società attraverso il numero verde, ma soltanto tramite modalità digitali. Anche le modalità di comunicazione dei dati dell’autolettura avvengono online, utilizzando l’app, l’e-mail oppure accedendo alla propria Area Riservata e compilando i campi indicati. Nei contatori del gas e quelli elettrici di tipo tradizionale bisogna considerare soltanto i numeri in nero a sinistra della virgola. Invece nel caso dei contatori elettronici si preme sul display il pulsante di accensione per visionare il messaggio Lettura/Potenza e quindi riportare i dati relativi a tutte le fasce di consumo. La comunicazione online è preferita dal gestore in quanto consente di ridurre i costi di gestione ed è apprezzata dai consumatori perché non si viene contattati per proposte commerciali di vario genere.