I 4 migliori consigli per il trasloco

Per organizzare un trasloco, ci sono diversi aspetti da prevedere per organizzarlo al meglio. Per riuscire nell’impresa di organizzare un trasloco senza intoppi e problemi che facciano venire l’ansia o ritardare le operazioni, vale sempre la pena seguire i consigli contenuti in questa brevissima guida.

  1. Non solo scatoloni

In molti pensano che si debbano usare solo ed esclusivamente gli scatoloni per organizzare un trasloco, ma in realtà no è affatto così. Infatti, ci sono tanti altri contenitori che possono tornare molto utili durante questi frangenti. Basti pensare alle cassettine in plastica che vengono usate abitualmente per il trasporto della frutta e verdura che sono resistenti e capienti.

  1. Sottovalutare la quantità di oggetti

Gli oggetti che ci son in giro per casa possono sembrare pochi ma in realtà si tende sempre a sottovalutarli, ritrovandosi costantemente con pochi scatoloni e altri contenitori. Per questa ragione, conviene prevedere nei preventivi traslochi a Roma qualche contenitore in più.

  1. Fare una lista

Potrebbe sembrare inutile, ma le liste funzionano sempre quando c’è da organizzare qualcosa di complicata che prevede diversi aspetti organizzativi. Meglio scrivere su un pezzo di carta, o anche sullo smartphone, tuto quello che c’è da fare. Non appena vien in mente qualcosa che è stato tralasciato, conviene scriverlo sulla lista altrimenti poi sfugge di mente perché ci sono troppe cose da tenere sotto controllo.

  1. Una borsa per i primi giorni

Spesso nei preventivi traslochi a Roma non è prevista l’operazione dei riordino una volta che tutti gli oggetti ei mobili sono stati portati presso la nuova sistemazione. Questo significa che i primi giorni è facile avere ancora un sacco di scatoloni da disfare. Per tale ragione, non tutti gli oggetti tornano al loro posto. Per avere a portata di mano tutto quello che serve nei primi giorni. Ognuno deve avere la sua borsa con i vestiti da indossare al lavoro, il pigiama e le altre cose per la notte in attesa di mettere tutto in ordine.