Il gazebo in legno.

La struttura.

Il gazebo in legno ha una struttura solida che resiste anche alle raffiche di vento, a differenza di alcuni modelli di tende da sole Roma che possono volare via e perciò vanno smontate. All’interno della struttura possono esserci una panca e anche un tavolo per appoggiarsi. Si può completare il gazebo quindi aggiungendo cuscini e tovaglie. Un tocco grazioso potrebbero essere anche le lanterne o le vecchie gabbie per uccelli.

La copertura.

A differenza di quanto si possa pensare, i tipi di copertura per un gazebo in legno possono essere differenti. La più classica è quella costituita dalle travi di legno, come accade per la struttura, che però a volte, possono far passare la pioggia se non trattate bene. Un altro tipo di copertura, invece, può essere mobile, cioè costituita da un telo resistente all’acqua, come quello delle tende da sole Roma.

Vantaggi.

I più bei gazebi sono realizzati in legno. Le strutture sono molto scenografica ed esteticamente belle da vedere, poco impattanti e si sposano bene con l’ambiente circostante. Il gazebo esterno in giardino può esser utilizzato per moltissimi scopi: pranzare, studiare, leggere, o anche semplicemente, rilassarsi. Una volta installata la struttura, non si deve ogni anno tira fuori le tende da sole Roma e si ottiene una protezione perfetta: superiore e anche laterale. Il gazebo protegge da sguardi indiscreti e garantisce il massimo della privacy.

Svantaggi.

Lo svantaggio è che piuttosto grande e ha bisogno di un certo spazio per essere installato. Inoltre, una struttura del genere è fissa e non può essere smontata e rimontata a ogni stagione. La struttura è fissa e non può essere spostata. Se si intendono fare dei lavoro in giardino, bisogna smontare la struttura oppure lasciarla lì com’è e lavorarci intorno. Un altro aspetto non del tutto positivo riguarda le operazioni di manutenzione. Il legno, anche se trattato appositamente per essere messo all’eterno, va regolarmente verniciato e passato con la cera per evitare che l’acqua penetri e lo marcisca. Durante il periodo in cui non si utilizza, un consiglio è quello di coprirlo con un telo impermeabile, che però non va molto d’accordo con l’estetica.

Altro su: www.tendedasoleroma.cloud .