Il mondo delle applique da parete: per illuminare di stile la tua casa

La scelta dei lampadari in casa è una delle ultime cose che viene fatta, non perché di poca importanza, ma per il fatto che solo una volta che i mobili sono disposti, è possibile capire come e dove illuminare. La luce è un elemento essenziale per creare l’atmosfera ed è parte fondamentale dell’arredamento. Oggi parliamo di applique: questo tipo di lampade sono la soluzione preferita di chi vuole illuminare gli ambienti con un tocco di stile, ma in modo discreto, elegante e strategico.

Le applique sono un tipo di illuminazione che si è diffusa in particolare nell’epoca barocca, quando la cura della decorazione ha raggiunto i massimi livelli. Per immaginare le lampade a quel tempo pensate a dei piccoli piattini, variamente decorati, sospesi alle pareti con al centro una candela. Insomma, l’estetica di questo genere di illuminazione è indiscussa da decenni.

Le lampade da parete sono delle forme di illuminazione per la casa strategiche. Esse, infatti, se da un lato sono più eleganti e particolari di un’illuminazione centrale (un classico), dall’altro possono dare una nota di luce in punti precisi. Esse possono sostituire oppure valorizzare la luce emessa dalla lampada principale in diversi ambienti per la casa: vi sono quindi per esempio applique bagno, applique per camera da letto, per il soggiorno. Il grande pregio delle applique è che si possono mettere anche in diversi punti di un medesimo ambiente: si creano così atmosfere particolarmente accoglienti e suggestive.

Le applique moderne come fonte d’illuminazione: come e perché

Scegliere le applique moderne come soluzione di illuminazione in casa, significa optare per un compromesso perfetto fra funzionalità ed estetica. L’applique si può acquistare in stile con l’ambiente e con gli arredi, oppure scegliere uno genere neutro in armonia con la parete, cioè dello stesso colore. In questo caso si sceglie il bianco, ma non è affatto detto: sempre più diffuse sono infatti le singole pareti dipinte di un colore diverso, come elemento di stacco. Le forme, i colori e la grandezza possono essere diverse, tutto dipende dallo spazio.

Per scegliere la giusta soluzione da parete per illuminare un ambiente, bisogna innanzitutto valutare se l’applique andrà ad aggiungersi ad un’altra luce principale o se la sostituirà. Nel primo caso bisogna tenere ben presente il gioco di luci che si va a creare, di grande impatto visivo. Nell’altro caso invece bisognerà valutare come fare in modo di avere una sufficiente illuminazione della stanza: nella maggior parte dei casi potrebbe essere necessario mettere più applique moderne, ovviamente in abbinato.

Quale applique scegliere

Scegliere l’esatto modello di lampada da parete non è semplice, così come scegliere qualunque altro complemento d’arredo. Bisogna riflettere a priori su diversi fattori, non basta che il prodotto piaccia in sé, isolato. La prima cosa da prendere in considerazione è lo stile dell’arredamento, è bene che i complementi d’illuminazione si sposino con esso, va bene il gioco di contrasti (se piace), che può fare esso stesso da arredamento, ma senza esagerare. Per scegliere il modello e la grandezza della lampada, bisogna selezionare il punto in cui si applicherà l’applique o le appliques.

La misura deve essere proporzionata allo spazio dedicato: non troppo piccola, non troppo grande. Un’altra variante da considerare è il tipo di luce. Molti oggi, per esempio, prediligono le applique led, come alternativa alle lampadine tradizionali per la maggiore durata. Affidatevi a rivenditori qualificati, così potrete scegliere quello che vi piace, con la sicurezza di arredare la casa con stile.