L’epilazione con laser a diodo fa male?

Anche senza aver mai provato questo tipo di trattamento, molte persone sono sicure che l’epilazione laser a diodo fa male. Cosa assolutamente senza alcun fondamento, poiché questo tipo di depilazione è indolore.

Il trattamento di depilazione con il laser a diodo, al contrario di quello che succede con la ceretta (che rimuove i peli dai follicoli estirpandoli), è un trattamento che riduce la capacità del follicolo pilifero. In questo modo, i peli non ricrescono e si ha la pelle liscia per molto più tempo.

La depilazione laser è molto efficace nelle aree pubiche, così come sulla pancia e nelle zone sotto le ascelle. Rimuovere i peli in maniera permanente, è sicuramente più conveniente e meno doloroso di doversi sottoporre a dolorose cerette ogni mese.

Come si procede a una seduta di epilazione laser?

La prima fase delle sedute di epilazione laser prevede la rasatura dell’area che sarà trattata, quindi si può procedere all’applicazione di un gel per ridurre il fastidio legato all’effetto del laser sulla propria pelle. Ora la pelle è pronta per una seduta di depilazione con il laser.

Solitamente, sono necessarie dalle 6 alle 8 sedute per ottenere dei buoni risultati. Al termine delle sessioni, si può avere una riduzione della crescita dei peli compresa tra il 70/95%. La miglior efficacia del laser, può essere determinata dal tipo di pelle e dal colore dei peli che si devono estirpare. Ogni persona, ha caratteristiche uniche che rendono difficile garantire un risultato sicuro prima di aver terminato il ciclo si sedute.

L’epilazione laser, richiede un maggior numero di sessione poiché il laser deve mirare ai follicoli piliferi che sono in fase di crescita. È in quel momento, che le cellule staminali sono presenti e si possono distruggere con la luce del laser. Normalmente, senza eseguire una rasatura prima della prima sessione, solo il 30% dei peli presenti in tutto il corpo è in fase di crescita. Il restante 70%, si trovano in una fase di riposo o di morte.

La scelta delle zone dove operare con il laser, va fatta in base alla pelle della persona che si vuole sottoporre al trattamento. Il laser generalmente è indolore, tuttavia, in alcuni casi può provocare un leggero fastidio in alcune zone del corpo. Per evitare questo fastidio, si utilizzano speciali creme anestetizzanti prima del trattamento e degli impacchi di ghiaccio al termine per ridurre al minimo il dolore.

A chi rivolgersi?

Poiché questo tipo di trattamento porta a un risultato permanente, è bene scegliere un centro che impiega professionisti accreditati e che possano dimostrare con certificati le loro capacità. È bene evitare le offerte proposte da siti come Groupon o simili, poiché spesso dietro a un prezzo troppo irrisorio si nascondo dei centri non gestiti da professionisti.