L’integratore Sirt500 per stimolare il rinnovamento cellulare

Oggi si vive molto più a lungo, è un dato di fatto, tuttavia la comparsa di sindromi metaboliche, tumori, malattie neurodegenerative e cardiovascolari in età avanzata fanno abbassare la qualità della vita. Esiste però un modo per invertire il processo di invecchiamento: le sirtuine. Si tratta di proteine che svolgono un’attività enzimatica, la cui attivazione è collegata alla longevità. Da qui prende il nome Sirt500, un prodotto innovativo, che contiene estratti di alcune piante ricche di sostanze capaci di aumentare l’attività delle sirtuine.

Le nostre cellule costruiscono sette diverse sirtuine (Sirt 1, Sirt 2, Sirt 3, Sirt 4, Sirt 5, Sirt 6, Sirt 7), che regolano una grande varietà di processi, dal metabolismo alla neuro-degenerazione. Questa famiglia di enzimi, infatti, è fondamentale per la resistenza allo stress (incluso quello ossidativo), la riparazione del DNA, la regolazione delle infiammazioni e il metabolismo cellulare.

Le sirtuine sono state identificate per la prima volta nel 1991 da Leonard Guarente, biologo americano presso il Massachusetts Institute of Technology (MIT), ma a dare un impulso decisivo alla ricerca è stato David Sinclair. Il genetista della Harvard Medical School ha scoperto, infatti, alcuni composti in grado di modulare l’attività delle sirtuine associate a una maggiore longevità.

La scoperta di questi composti in grado di stimolare le sirtuine ha sollevato grande interesse nella comunità scientifica, anche perché rappresentano un’alternativa alla restrizione calorica. Già da tempo, infatti, è noto che una dieta a basso contenuto calorico (senza malnutrizione) è il modo più efficace per ritardare l’invecchiamento e le malattie correlate all’età, ma per molte persone può essere difficile limitare l’introito calorico.

Dalla scoperta dei composti attivatori di sirtuine è nato Sirt500, un integratore alimentare, frutto della collaborazione di microbiologi e biochimici di dell’Università di Tor Vergata, dell’Istituto di Ricerca San Raffaele, dell’Università La Sapienza e dell’Università di Miami. Il prodotto, sviluppato dall’azienda svizzera Sirt 500 Sagl, è stato già testato da circa 200 persone, le quali hanno notato un miglioramento della resistenza allo stress.

L’integratore naturale è stato autorizzato in tutta Europa, mentre in America l’approvazione arriverà entro settembre 2020. Sirt500 si può acquistare direttamente sul sito online https://www.sirt500.shop/, ed è in compresse. Prossimamente sarà prodotto anche in formati diversi (caramelle, bustine effervescenti, gomme da masticare, bevande funzionali e cosmetici).