Quali sono gli infestanti più fastidiosi: riconoscerli per eliminarli

Con l’arrivo della bella stagione, purtroppo, si intensifica anche l’attività degli insetti che proliferano quando fa più caldo. Importante sapere quali sono i principali insetti infestanti riconoscere per attuare adeguate strategie di disinfestazione.

  1. Le zanzare tigre

Il principale insetto che rende difficile stare all’esterno Durante l’estate è sicuramente la zanzara tigre. Si tratta di una zanzara particolare proveniente nel sud-est asiatico che si riconosce per via delle striature sulle zampe. Altra caratteristica riguarda il fatto che questo infestante punge anche durante il giorno risultato davvero molto fastidioso. Per riprodursi le zanzare hanno bisogno di piccoli ristagni di acqua dove deporre le uova. Bisogna sempre eliminare tutti i depositi di acqua come quelli dei sottovasi per avere la certezza di ridurre l’arrivo dei fastidiosi insetti pongono provocando rossore e forte prurito.

  1. Le mosche

Altro insetto che abitualmente entra nelle abitazioni diventando davvero molto fastidioso è la mosca. Il ronzio della mosca accompagna le serate di tante persone che non possono davvero più. Ci sono varie specie di Mosca quelle più piccole alle più grandi ma tutte hanno in comune l’abitudine di andare alla ricerca avanzi di cibo, immondizie e simili. Nel momento in cui ci sono problemi di mosche bisogna fare molta attenzione alle immondizie e tenere ben pulito altrimenti continuano a nascere larve e nel giro di tre giorni la casa si riempie di questi fastidiosi insetti volanti.

  1. Le cimici dei letti

Altri insetti fastidiosi sono le cimici dei letti, dei piccolissimi insetti che si annidano negli imbottiti principalmente nei letti, da qui il loro nome. Sono molto difficili da riconoscere perché fanno punture simili a quelle delle zanzare. Pungono solo durante la notte e sono insetti simili a zecche e pulci provocando anche un esteso eritema. Per estirparle bisogna fare dei lavaggi frequenti in lavatrice ad alta temperatura magari aggiungendo additivi disinfettanti nel cestello come può essere la candeggina, l’aceto bianco o anche il bicarbonato di sodio.

Per info e / o prenotazioni, vai su www.dittadisinfestazioneroma.it