Scala 40: regole, quante carte sono, come giocare bene

Il gioco della Scala 40 presenta diverse analogie con il Ramino, di cui costituisce la variante più celebre. Si tratta di un gioco di carte molto amato e conosciuto, sorto nel periodo del dopo guerra in Ungheria, nel quale possono giocare da due fino ad un massimo di sei giocatori.

Per chiudere e vincere il gioco, occorre restare senza nessuna carta in mano o chiudere  il numero maggiore di partire per eliminare tutti gli avversari. La Scala 40 è un gioco che richiede una certa riflessione e furbizia, in modo di poter battere gli avversari.

Scala 40 Come si Gioca

Per giocare a Scala 40 servono innanzitutto due mazzi di carte francesi, ciascuno di 54 carte compresi i jolly per un totale di  108 carte. Il gioco, che consta di semplici regole prevede da due a 6 giocatori e si può  giocare da soli o in coppia. In questo gioco, il mazziere che viene estratto a caso, deve dare  13 carte per giocatore, e poi scoprire la prima carta del pozzo o mazzetto di carte scartate da cui si deve pescare a turno. Accanto al pozzo delle carta scartate,  il mazziere deve posizionare il mazzo di carte restanti coperte che costituiscono il tallone.

Dopo che il giocatore ha pescato la carta dal mazzo, può decidere se usare  la carta pescata per realizzare delle combinazioni oppure scartarla. Infine, come ultima alternativa il giocatore può decidere di calare le combinazioni di carte che hanno valore pari a 40 punti.

Ogni giocatore che ha aperto il gioco, ossia calato carte con valore di 40 punti, può attaccare le carte di altre combinazioni presenti sul tavolo di gioco, sostituendo il jolly di un avversario con la carta mancante, realizzando altre scale e combinazioni. La regola dei 40 punti vale solo per la prima calata, dopo basta calare combinazioni di tris, quartetti, scala o poker di figura.

Per chiudere la partita di Scala 40, occorre scartare l’ultima carta rimasta in mano nel pozzo. Una volta che un giocatore resta senza carte in mane allora chiude la partita e ogni giocatore deve calcolare il proprio punteggio Va detto che a inizio partita si deve stabilire un punteggio di chiusura, generalmente pari a 101,  e il giocatore lo supera viene eliminato dal gioco.

Calcolare i punteggi a Scala 40

 

In merito ai punteggi, va detto che nel gioco della  Scala 40 il jolly vale  25 punti, ogni singola figura vale 10 punti, l’Asso vale 11 punti e tutte le restanti carte del mazzo mantengono  il loro valore nominale. Il giocatore che chiude la mano di Scala 40 ovviamente totalizzerà zero punti, mentre gli altri devono contare il valore complessivo delle carte che gli sono rimaste in mano.

Secondo il regolamento della Scala 40, nel caso in cui in una partita nessuno riesce a chiudere, allora un giocatore deve mescolare bene le carte del pozzo, eccetto l’ultima carta scartata,  e riposizionare il tallone sul tavolo al fine di proseguire il gioco. Per regola, vince la partita di Scala 40 il giocatore che riesce ad eliminare tutti gli avversari, che mano dopo mano superano il punteggio massimo di chiusura stabilito.