Servizio di giardinaggio: come scegliere l’impresa giusta

Quali sono gli aspetti di cui ci si deve preoccupare in vista della scelta dell’impresa di giardinaggio che si dovrà occupare del verde di una casa? Dalla sicurezza alla rapidità degli interventi, sono molti i fattori che vanno presi in considerazione se si vuol essere certi di usufruire di un servizio impeccabile sotto tutti i punti di vista e sapere che rose, ortensie e siepi saranno curate nel migliore dei modi. Meglio evitare i giardinieri improvvisati e gli hobbisti: per quanta esperienza possano avere, è probabile che non abbiano una conoscenza scientifica delle varie specie vegetali.

La laurea in scienze agrarie

Meglio, invece, verificare che il giardiniere o i giardinieri a cui ci si rivolge siano laureati in scienze agrarie. Al di là delle competenze teoriche, poi, è opportuno accertare le abilità pratiche, inclusa la capacità di maneggiare macchinari e strumenti. Il prezzo è, senza dubbio, una variabile importante, ma non bisogna commettere lo sbaglio di affidarsi a colpo sicuro all’azienda che propone le tariffe più basse: il rischio è quello di risparmiare ma di ottenere un servizio scadente. Per una scelta meticolosa e accurata, è preferibile chiedere preventivi ad almeno tre o quattro imprese della zona, avendo l’accortezza di specificare le proprie esigenze. Ovviamente, un giardino di piccole dimensioni ha necessità differenti rispetto a uno spazio molto più grande, così come arbusti alti pochi metri sono più facili da potare rispetto a querce o pini marittimi che si stagliano nel cielo. A questo proposito, sarà da apprezzare la scelta dei giardinieri che, prima di parlare di prezzi e tariffe, effettueranno un sopralluogo sul posto.

Un colloquio con il giardiniere

Un colloquio è un ottimo modo per avere una conoscenza diretta dei professionisti a cui ci si vuole affidare: da un lato permette di sapere con chi si ha a che fare, e dall’altro lato consente di illustrare in modo dettagliato le varie necessità che devono essere soddisfatte. Ci si potrebbe informare, per esempio, a proposito della cadenza degli interventi o del ricorso a erbicidi o insetticidi. Sarebbe importante, inoltre, far presente se nel giardino sono presenti degli animali domestici, con cani e gatti che potrebbero dare fastidio ai lavori o essere danneggiati dall’uso di pesticidi o altre sostanze potenzialmente pericolose. Infine, è bene far sapere al giardiniere quali sono gli spazi in cui dovrà lavorare (per esempio se c’è possibilità di manovra per eventuali mezzi con gru).

Insomma, la scelta di un’impresa di pulizie e servizi professionale che offra anche un servizio di giardinaggio potrebbe essere la scelta azzeccata! Esiste però una vasta gamma di variabili da valutare: meglio ricordarsene anche nel caso in cui si viva in condominio, facendo presente all’assemblea che non sempre le spese più basse rappresentano la soluzione migliore. Qualsiasi attestato o certificazione che attesti una formazione professionale adeguata, invece, costituisce un ottimo biglietto da visita e un motivo in più per fidarsi.