Toner: cosa sono e come si usano in ufficio

Il Toner viene usato nelle fotocopiatrici e nelle stampanti laser per stampare sul foglio scritte e disegni. Si tratta di una polvere finissima contenente carbone, resina e ossidi di ferro. Viene depositato grazie a uno speciale tamburo sul foglio e dopo passa da un riscaldatore. Ecco che si imprime sulla carta.

C’è differenza tra cartucce e toner?

Questa è probabilmente una delle domande più comuni. i non addetti spesso non sanno qual è la differenza tra una cartuccia e un toner e così al momento della scelta non saprebbero se esiste veramente qualcosa di diverso o se sono sinonimi.

Sono entrambi prodotti che permettono di stampare, sono quindi consumabili per stampanti. Solo che la cartuccia viene usata per la stampante inkjet mentre il toner per la stampante laser. Capite bene che la scelta dipende soltanto dal tipo di stampante che avete deciso voi di acquistare.

A livello tecnico la cartuccia è un rimovibile di piccole dimensioni e contiene inchiostro liquido. E’ un serbatoio di plastica. Grazie alla testina di stampa vengono espulse piccole goccioline di inchiostro che permettono poi di creare immagini e testi sul foglio.

I toner invece sono usati per le fotocopiatrici e le stampanti laser. Non contiene al suo interno inchiostro liquido e questo permette di sconfiggere il problema del colore che si secca con il passare del tempo. E’ formato da una polvere fine, formata da particelle di carbonio, resina e ossidi di ferro. La polvere viene depositata sopra la carta da stampante per mezzo di un tamburo e dopo riscaldata con il riscaldatore interno che fissa. E’ veloce nella stampa e infatti il toner è particolarmente apprezzato negli uffici dove di base è richiesta una grande velocità.

Vantaggi dell’uso del toner negli uffici

Il vantaggio di usare toner di qualità come quelli di https://www.tonercartuccestampanti.it sono tanti. Il primo è che permette di accedere a una stampa veloce più di quanto non faccia la classica stampante con getto di inchiostro.

Il toner viene usato nella stampante laser la quale è risaputo, è molto più precisa di quella a inchiostro. Le immagini di conseguenza risultano molto più chiare e definite. Confrontando perciò una stampa fatta con il toner o con la cartuccia la differenza si nota.

Infine c’è il vantaggio che il toner permette di ottenere un numero maggiore di pagine considerando una stessa quantità di inchiostro nella cartuccia tradizionale.

Non dimentichiamoci che il toner è una polvere e in quanto tale non si secca, cosa che accade invece con la cartuccia contenente inchiostro.

Per poter ottenere tutta questa serie di vantaggi non dobbiamo comunque dimenticarci che ci sono dei piccoli compromessi. Il primo è che la cartuccia di toner è un po’ più costosa e non è facile fare le ricariche da soli se desiderate risparmiare comprando i singoli componenti. Dovete inoltre adottare qualche precauzione anche in termini di igiene per non interferire sulla salute. State appunto maneggiando una polvere microscopica. Anche la stampante stessa è un po’ più costosa e anche un po’ più ingombrante.