Un balcone a prova di insetti: come si fa

Chi vuole un balcone bello, verdeggiante, fiorito ma anche a prova di insetti, segue le indicazioni qui di seguito.

Fiori e piante contro gli insetti

La prima cosa da fare per avere un bel balcone ma anche un terrazzo o addirittura il giardino a prova di insetti, è scegliere con attenzione a quali piante, arbusti, fiori etc. piantare. In pochi si rendono conto che la maggior parte dei prodotti per la disinfestazione Roma sfruttano i principi attivi dei vegetali. Infatti, ci sono molte piante che hanno un odore sgradevole per gli insetti infestanti come zanzare, mosche, blatte etc. che quindi se ne stanno alla larga.

Per esempio, si può usare l’alloro per realizzare una siepe perimetrale. Ci sono altre piante aromatiche che vale la pena avere sul balcone anceh per cucinare, sempre tenendo lontani gli insetti, come erba cipollina, lemon grass, basilico, timo limonato.

Per dare un tocco di colore, ci sono moltissimi fiori che si possono usare contro le zanzare e non solo. In pochi sanno che coltivando i gerani stanno anche tenendo a distanza gli infestanti. Altre soluzioni sono rappresentante dal nasturzio con foglie grandi e rotonde, le calendule che sono una tipologia di margherite dal colore arancio accesso e anche la lavanda. Quest’ultima a fine stagione va seccata e messa in sacchetti per profumare la biancheria ed evitare l’arrivo di tarme e altri parassiti simili.

Infine, meglio ricordare che tutte le piante carnivore possono tornare utili nella lotta contro gli insetti, fermo restando che spesso queste hanno bisogno di un clima caldo e umido per proliferare. Le migliori in assoluto sono la venere piglia mosche, cioè la Dionaea muscipula, e la pianta a brocca, cioè la Nepenthes.

Svuotare i sottovasi

Chi desidera avere un balcone a prova di insetto, deve per forza far attenzione se vuole stare in tranquillità all’aperto senza venir preso d’assalto degli insetti come le zanzare. Per la disinfestazione Roma bisogna fare massima attenzione ai sottovasi dopo si può creare un accumulo di acqua. È il luogo preferito per le zanzare per deporre le uova perciò bisogna svuotare periodicamente il sottovaso.