Visura PRA: a cosa serve e come ottenerla

Una Visura PRA non è altro che un documento che viene rilasciato dal Pubblico Registro Automobilisti. Può rivelarsi utile in quanto contiene tutte le informazioni giuridiche e patrimoniali relative ad un specifico veicolo, che sono riportate nella banca dati del PRA. Inoltre, riporta tutti dati necessari per consentire l’identificazione del proprietario. Le diverse notizie sono racchiuse in differenti sezioni, che vengono dette funzioni. Una è dedicata ai dati tecnici del veicolo.

Infatti, permette di conoscere la tipologia del mezzo, la data di immatricolazione, il numero di telaio, la cilindrata e così via. Un’altra è riservata, invece, ai dati anagrafici del proprietario, da cui è possibile estrapolare il codice fiscale, il luogo e la data di nascita e l’indirizzo di residenza. É presenta anche una funzione in cui viene riportato il numero dei precedenti proprietari del mezzo, ed un’altra che mette in evidenza le notifiche che riportano la richiesta di trascrizione di eventuali gravami, come fermi amministrativi, fallimenti, sequestri, pignoramenti e tanto altro.

In fase di verifica dati è importante però accertarsi che sul veicolo non siano presenti ipoteche e che il mezzo non sia stato eliminato dal Pubblico Registro Automobilisti, specialmente se immatricolato da diversi anni. Non bisogna dimenticare che i dati del registro del PRA sono pubblici, il che vuol dire che tutti, sia le imprese che i privati cittadini, possono richiedere informazioni.

Differenti tipi di Visure PRA: ecco quali sono

É possibile richiedere una Visura PRA Nominativa che prevede un’ispezione nazione presso la banca dati del PRA dei veicoli intestati ad una persona fisica. Per riuscire in tale intento è necessario disporre dei dati anagrafici completi della persona. In questo modo però non possono essere visionati i veicoli agricoli ed i ciclomotori, poiché non devono essere iscritti al PRA.

É bene specificare che tale visura può essere richiesta dalla persona fisica o giuridica esclusivamente per sé o in qualità di erede. Inoltre ne possono usufruire anche alcuni professionisti, come gli avvocati, per i soggetti per i quali è in corso un procedimento giudiziario o eventuali procedure fallimentari.

Esiste però anche la Visura PRA per Targa che, a partire dal numero di targa di un veicolo, consente di conoscere i dati anagrafici del proprietario o del conduttore (in caso di leasing), lo stato giuridico attuale ed i dati tecnici. Tuttavia, è bene specificare che il documento, anche se rilasciato dal PRA, non ha valore legale, poiché senza bollo. Nel caso in cui sia necessario disporre di un documento avente valore legale è fondamentale richiedere il Certificato cronologico PRA per Targa.

Ottenere una Visura PRA online: come fare?

Attualmente è possibile richiedere ed ottenere una visura PRA online. Del resto, il registro automobilistico italiano si aggiorna telematicamente ad ogni singolo passaggio di proprietà o immatricolazione. Di norma, la data di aggiornamento del informazioni contenuta in una visura PRA è sempre antecedente al giorno lavorativo della richiesta.

L’importante, quando si decide di richiedere una documentazione di questo tipo, è sapere a chi affidarsi. Per evitare di avere sorprese il portale www.secury.it è l’ideale, anche perché consente di agire in modo semplice e rapido. Ciò è fondamentale, poiché la maggior parte delle persone deve fare i conti con una vita piuttosto frenetica, ricca di impegni inderogabili. Dunque, trovare il tempo per effettuare lunghi spostamenti e file interinabili può diventare difficile.